Tramite la sottoscrizione con Nettuno Fiduciaria di un “Contratto di amministrazione senza intestazione di beni mobili ed immobili esteri”, un soggetto persona fisica, residente in Italia, ha la possibilità di regolarizzare in Italia la propria posizione fiscale, mantenendo l’intestazione dei beni. Tale contratto deve essere sottoscritto in concomitanza con l’acquisto dei beni (quote o immobili) o l’apertura presso l’istituto bancario estero della posizione finanziaria (conto corrente di liquidità e/o deposito titoli), in maniera tale che la posizione fiscale sia regolare dal principio. La regolarità della posizione fiscale deriva dal fatto che Nettuno fungerà da sostituto d’imposta.

Attraverso la sottoscrizione di questa tipologia di contratto il cliente:

  • non dovrà indicare i beni oggetto dello stesso nel quadro RW della propria dichiarazione dei redditi personale;
  • nel caso in cui oggetto del contratto siano attività finanziarie, non dovrà versare l’IVAFE, ma sarà Nettuno che verserà un’imposta di bollo sostitutiva sul rendiconto delle attività detenute all’estero;
  • nel caso in cui oggetto del contratto siano immobili sarà Nettuno che si occuperà del versamento dell’IVIE;
  • nel caso in cui i beni oggetto del contratto producano redditi, sarà Nettuno che si occuperà di adempiere ai relativi obblighi fiscali.

Tale contratto è nato con lo scudo fiscale per facilitare la regolarizzazione in Italia dei beni esteri ma è ancora attuale ed utilizzabile.